Bassa Marea a Venezia

Mi fa davvero tantissimo piacere che a Venezia ci sia anche il cortometraggio di Roberto De Paolis, sul quale abbiamo lavorato qualche tempo fa (vedi making of di alcune scene).

Segue il comunicato stampa:
“Un esordio di qualità quello del regista Roberto De Paolis che
al suo primo tentativo dietro la macchina da presa centra subito
l’obbiettivo più ambito, quello di entrare nell’elite dei corti
selezionati alla 67. Mostra del Cinema di Venezia.

Prodotto dalla Urania Pictures, da parte della produttrice
internazionale Conchita Airoldi e Patrizia Massa, “BASSA MAREA”
racconta la storia di un uomo solo in un pomeriggio d’inverno in una
città labirinto. E’ soprattutto la storia di un viaggio verso il mare,
fatto di cambi di direzione, d’incontri casuali, di scelte repentine.
Un viaggio che rappresenta un cambio di stato, una presa di coscienza.
Un viaggio senza uscire mai da una stanza. Eppure così reale…

Dice il regista nelle sue note di regia che “BASSA MAREA” è la storia
di un ragionamento, di un reticolo di pensieri, di un giro di ricordi,
di un convincimento. E quando si cerca di trovare il bandolo di
un’esistenza ammatassata ci si ritrova spesse volte a camminare per
strade sconosciute, e tutto ciò che un tempo era familiare e sicuro,
diventa improvvisamente lontano e pericoloso”.

Girato in soli 7 giorni in 35mm, interamente tra Latina e Roma, con il
supporto del Ministero per i Beni Culturali Direzione Cinema e della
Latina Film Commission, il piccolo film di De Paolis, che dura 15’,
vede protagonisti Giulio Stasi, Eva Milella, Gisella Burinato e
Giorgio Colangeli.

“BASSA MAREA” è un cesellato capolavoro fatto di immagini curatissime,
dato che De Paolis viene dalla fotografia, suggestivo ed evocativo
quanto basta per fissarsi completamente negli occhi di guarda.”

Leave a Comment