La porta magica

Ancora uno shot dell’Asino del Diavolo. Siamo alla fine della notte americana, la luna sta per fare posto al sole e i toni cianotici si scaldano coi primi raggi dell’alba. Lavoriamo il taglio utilizzando la scansione raw e il pre-grade di Christian Gazzi. Da quest’ultimo sono stati presi i riferimenti delle ombre e dei mezzitoni affinchè la parte sinistra del fotogramma legasse quanto più possibile con le inquadrature precedenti, mentre l’area destra si macchina con le alteluci che erano originariamente sulla pellicola, trattandosi in effetti di una ripresa diurna. L’idea iniziale prevedeva di ospitare la luna nella porzione vuota di cielo a sinistra del portone, ma quest’intervento avrebbe messo in risalto un problema delle alteluci riflesse sul bambino, che lasciano intuire una sorgente luminosa posizionata sul lato opposto. Da qui la scelta di rinunciare alla luna in favore di un cielo “fiammingo”. Poi abbiamo pensato a un movimento atmosferico che portasse il giorno all’interno del fotogramma, da destra verso sinistra. Abbiamo animato il contributo di sfondo con la perturbazione, facendolo scorrere più velocemente in prossimità della camera, mentre l’orizzonte rimane pressochè immobile. Fra le immagini allegate: lo scan raw, il pre-grade, la chiave e il diagramma di scorrimento dell’environment.

[photos]

Leave a Comment